Google+

Recensione Nuvole di Fango – Inge Schilperoord

2

03/09/2017 di Chiara Viaggi

 

Ciao mangiatori di libri, oggi vi racconto del primo #libro mangiucchiato nella mia breve estate.

Nuvole di fango di #IngeSchilperoord, edito da #FaziEditori.

Sulla copertina è rappresentato un affascinante pesce, una #TincaTinca, una, appunto, nuvola di fango. Questa copertina così essenziale mi ha rapita e spinta a comprare il libro. Un libro meraviglioso concluderei! L’autrice è una #psicologa forense olandese, questo è il suo primo #romanzo. La storia è breve, semplice ma complessa al tempo stesso, perché affronta un #tema molto scottante : la pedofilia.

Il punto di vista è quello di Jonathan, un uomo appena uscito di carcere che ritorna nel suo paesino a riprendere  in mano la sua vita. Jonathan è fragile, ma nonostante ciò combatte contro le sue pulsioni, ora dopo ora, se prima del carcere era silenzioso e solitario ora prova a migliorarsi. Cerca di dare affetto a quella madre malata che ha deluso e fatto soffrire, che cerca di non vederlo come un figlio sbagliato , ma come un uomo che ha commesso un errore e ora deve redimersi cercando una guida. Quando Jonathan torna a casa, con il suo quaderno degli esercizi, si ritrova faccia a faccia con la tentazione, di nuovo davanti casa sua una bambina. Un piccolo angelo perfetto e innocente che vuole giocare con lui e prendersi cura dei suoi animali, perché sola e abbandonata da una madre sempre a lavoro. Lui fugge, scappa, si nasconde, sa che nella sua testa qualcosa frulla ed è sbagliata, si concentra sulla sua routine, il lavoro, la pesca, le passeggiate con Milk, la cura per la casa e per sua madre. Combatte, distrutto dai suoi desideri che spinge via, lontano. Le paure gli attanagliavano lo stomaco, tanti progressi e poi di nuovo incubi, di nuovo la piccola Betsy che piange e chiama la mamma, di nuovo quell’orrore.

La Tinca Tinca si dice sia un pesce medico, che guarisca le ferite. E John cerca di salvarlo e forse pensa che così lei possa salvarlo, ma è troppo debole e in poco tempo muore e così lui più tenta di allontanare le pulsioni, più cede.

Le parole della Schilperoord sono trasparenti, penetranti, trasportano nel tormento della vittima, perché Johnathan è una vittima, di se stesso, ma lo è. Tutti noi siamo schiavi di noi stessi!  La sofferenza di questo personaggio sfonda le pagine e annichilisce. L’argomento forse non è da spiaggia in riva al mare, ma credo che bisogna essere consapevoli di questa realtà, della sofferenza, anche di quella di un carnefice che dentro di se non fa che combattere contro le proprie pulsioni che lo annientano fino a farlo essere una vittima.

La Schilperoord mi ha tenuta in continua tensione, ero inquietata e spaventata dai desideri del suo personaggio, ma ho capito quella sofferenza, di certo non la giustifico.

Un meraviglioso romanzo che spinge a pensare.

 

 

© Chiara Viaggi 

 

RIPRODUZIONE  RISERVATA 

 

 

2 thoughts on “Recensione Nuvole di Fango – Inge Schilperoord

  1. Fan ha detto:

    L’amore a volte non ha controllo… non ha età… all’improvviso arrivano certe cotte pesanti difficili da gestire!
    Te cosa pensi delle relazioni di 10-20 anni di differenza?
    Ti direi di recensire il libro “Scusa ma ti chiamo amore” di F. Moccia. Curioso di una tua critica.
    Ah Chiara è un’ottima recensione. Comprerò il libro per poi dirti la mia.

    • Chiara Viaggi ha detto:

      Ehi ciao!! Grazie per il commento, sono molto felice ti sia piaciuta, spero davvero ti piaccia il libro!
      Vediamo un pò, cosa penso delle relazioni di 10-20 anni di differenza? Semplicemente credo come te che l’amore non ha età, nulla può fermarlo, è impossibile, ma credo che in una relazione come ”regola” se vogliamo chiamarla così ci debba essere reciprocità. Parità di sentimenti. Tutto qui, io ti amo, tu mi ami. Semplice.
      In coda alle mie future letture metto con piacere ”Scusa ma ti chiamo amore”, ti premetto che non amo molto la scrittura di Moccia.
      Baci!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Chiara Viaggi

- Ciao ragazzi, sono Chiara, ma per voi miei lettori sono Ceciolla! Chiamatemi così, immaginatemi come una bambina che gironzola in una libreria e annusa le pagine dei libri. Annusa la carta e ascolta il suo fruscio.

Le recensioni di una Ceciolla

In questa rubrica, spero costante, vi racconterò delle storie. Le mie storie, quelle legate ai libri che leggo, ai film, alle serie tv che guardo. Le mie sono intime recensioni, vi porterò a casa con me, a sfogliare la mia vita, i miei ricordi e chissà vi spingerò forse a conoscermi un po’ di più, a conoscere i miei posti e a viverli con me.

Secondo le statistiche annuali del sito… la Rivista #OneElpis è letta in gran parte mondo. Il Paese dove è più visualizzata è l’Italia con ben 13’124 visite. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti con 1'080 viste… al terzo il Regno Unito con 177 visite... poi la Spagna con 145, l'Irlanda con 131, Perù con 94, Messico con 76, Brasile con 53, Turchia con 44, Germania con 42. A seguire : Australia, Russia, Svizzera, Costa Rica, Francia, Polonia, Argentina, Grecia, Belgio, Repubblica Dominicana, Paesi Bassi, Giappone, Cina, Romania, Portogallo, Togo, Canada, Guatemala, Repubblica di Macedonia, Austria, Cile, Albania, Repubblica Ceca, Egitto, Colombia, RAS di Hong Kong, Israele, India, Ungheria, Danimarca, Lituania, Bulgaria, San Marino, Norvegia, Algeria, Uruguay, Moldavia, Paraguay, Corea del Sud, Venezuela, Slovenia, Aruba, Serbia, Ecuador, Libano, Città del Vaticano, Singapore, Svezia, Kuwait, Malta, Filippine, Marocco… #VivaOneElpis #OneElpisGo

  • 20,552 visualizzazioni totali

Tag : @OneElpis
Hashtag : #OneElpis

Segui assieme ad altri 7.038 follower

© 2016 – 2017 OneElpis.com

Society/InterCulture Website - Magazine registrato regolarmente su Wordpress.com | "Piano Persolnal" (privo di monetizzazione) con fatturazione annuale. | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Ogni collaborazione alla rivista è da intendersi gratuita. | Sono banditi testi che incitino a qualsiasi tipo di violenza, odio e razzismo. Non si ammette materiale blasfemo, provocatorio, offensivo o pornografico che leda la morale e la dignità dell’individuo. Sono rigorosamente vietati testi che non siano autentici e di proprietà propria. La rivista è in tal senso destituita da ogni responsabilità e si ritengono responsabili quegli stessi autori che presentino testi su cui non hanno nessuna proprietà. I diritti delle opere non vengono ceduti alla rivista e continuano a essere degli autori. Nessun uso dei testi qui pubblicati è consentito senza l’autorizzazione legittima e certificata del suo autore. La rivista non ha nessuna responsabilità per copie o plagi dei testi dei collaboratori da parte di terzi.

Soundtrack Y