Google+

Mostra Biblica a Cercola dal 19 al 26 aprile per i 500 anni della Riforma Luterana

Lascia un commento

23/04/2017 di Salvatore Varriale

Occasione da non perdere, non solo per chi ha Fede in Dio, ma per tutti gli appassionati e studiosi di storiografia biblica. La Parrocchia Immacolata Concezione, con la collaborazione dell’Ufficio per L’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso dell’Arcidiocesi di Napoli di cui il responsabile è il prof. Gaetano Castello, biblista della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, celebra i 500 anni della Riforma Luterana con una mostra molto interessante avente come protagonista la Sacra Bibbia.

L’obiettivo è quello di sottolineare lo stretto legame che intercorre fra il Grande Codice della Cultura Occidentale,  in cui è racchiusa la Parola del Signore, le testimonianze di coloro che hanno incontrato Gesù Cristo, e la nostra cultura, la nostra vita.

Il percorso è da considerarsi, dunque, un viaggio nella storia del Popolo di Israele. Il visitatore avrà l’opportunità di scoprire le varie fasi della trasmissione partendo dalla forma orale alla scritta degli amanuensi fino all’invenzione della stampa; potrà inoltre ammirare volumi dei sec. XV-XVIII, la serie delle bibbie lovaniensi e altre produzioni del 500 tra cui la famosa sisto-clementina.

La mostra si svolgerà nel complesso architettonico del XVII secolo noto come Villa Villari, sito in Corso Domenico Riccardi Cercola, dal 19 al 26 aprile 2017, e sarà visitabile dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nato a Napoli il 4 giugno 1997. Studente di Lingue e Culture Comparate (tedesco, cinese, inglese, francese). Redattore di SpazioNapoli.it, precedentemente di Italiacalcio24.it. Collabora per la rivista interculturale Oneelpis.com. Uno dei suoi motti: "La pazienza è la virtù dei forti." (Sun Tzu)

Secondo le statistiche annuali del sito… la Rivista #OneElpis è letta in gran parte mondo. Il Paese dove è più visualizzata è l’Italia con ben 13’124 visite. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti con 1'080 viste… al terzo il Regno Unito con 177 visite... poi la Spagna con 145, l'Irlanda con 131, Perù con 94, Messico con 76, Brasile con 53, Turchia con 44, Germania con 42. A seguire : Australia, Russia, Svizzera, Costa Rica, Francia, Polonia, Argentina, Grecia, Belgio, Repubblica Dominicana, Paesi Bassi, Giappone, Cina, Romania, Portogallo, Togo, Canada, Guatemala, Repubblica di Macedonia, Austria, Cile, Albania, Repubblica Ceca, Egitto, Colombia, RAS di Hong Kong, Israele, India, Ungheria, Danimarca, Lituania, Bulgaria, San Marino, Norvegia, Algeria, Uruguay, Moldavia, Paraguay, Corea del Sud, Venezuela, Slovenia, Aruba, Serbia, Ecuador, Libano, Città del Vaticano, Singapore, Svezia, Kuwait, Malta, Filippine, Marocco… #VivaOneElpis #OneElpisGo

  • 20,420 visualizzazioni totali

Tag : @OneElpis
Hashtag : #OneElpis

Segui assieme ad altri 7.036 follower

© 2016 – 2017 OneElpis.com

Society/InterCulture Website - Magazine registrato regolarmente su Wordpress.com | "Piano Persolnal" (privo di monetizzazione) con fatturazione annuale. | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Ogni collaborazione alla rivista è da intendersi gratuita. | Sono banditi testi che incitino a qualsiasi tipo di violenza, odio e razzismo. Non si ammette materiale blasfemo, provocatorio, offensivo o pornografico che leda la morale e la dignità dell’individuo. Sono rigorosamente vietati testi che non siano autentici e di proprietà propria. La rivista è in tal senso destituita da ogni responsabilità e si ritengono responsabili quegli stessi autori che presentino testi su cui non hanno nessuna proprietà. I diritti delle opere non vengono ceduti alla rivista e continuano a essere degli autori. Nessun uso dei testi qui pubblicati è consentito senza l’autorizzazione legittima e certificata del suo autore. La rivista non ha nessuna responsabilità per copie o plagi dei testi dei collaboratori da parte di terzi.

Soundtrack Y