Google+

Intervista al cantate lirico LUCA LUPOLI – Una vita al “San Carlo”

Lascia un commento

09/04/2017 di Vincenzo Marrazzo

 

Luca Lupoli è un tenore che canta assieme ad Olga De Maio, soprano tra Lirica, Operetta e Canzone Napoletana.

Artisti lirici del Teatro San Carlo di Napoli, hanno al loro attivo una carriera di livello internazionale tra ruoli operistici, attività concertistica come solisti e loro stessi promotori di Eventi realizzati dall’Associazione Culturale Noi Per Napoli, di cui sono esponenti e direttori artistici.
I due noti artisti con una serie di prestigiosi spettacoli e concerti portano in giro per il mondo tutto il loro amore per la Lirica,l’Operetta e la Canzone Classica Napoletana.

 

Luca, a quanti anni si è avvicinato al mondo del teatro ?

Più o meno da piccolo.. All’età di 5 anni facevo già la comparsa nelle opere liriche.

 

Wuau !

 

Chi erano i suoi idoli ?

I miei modelli tra i cantanti lirici tenori erano Mario del Monaco , Gigli, Kraus,Carreras Domingo…. diciamo tra passato e presente.

 

Qual’era il suo genere preferito ?

Prima di tutto l’opera lirica.. poi con il tempo mi sono avvicinato alla musica leggera,
ma professionalmente il genere coltivato resta sempre l’ opera.

 

Vuole provar a descrivere le sue emozioni di quando entra in scena ?
Si… diciamo che sono sempre diverse..a seconda se dei personaggi da interpretare,
se siano romantici allora si richiede un temperamento ed una sensibilità volta più all’introspezione e quindi volto a far emergere gli stati d’ animo che il personaggio prova nel momento in cui deve cantare.

Un esempio il personaggio di Rodolfo in Boheme di Puccini che ho più volte interpretato.  Vive un amore contrastato per Mimi’ che non ha il coraggio di vivere fino in fondo perché la sua amata è malata.

 

Come andò il tuo primo e vero e proprio spettacolo ? 

Il mio debutto è stato proprio con La Boheme di Puccini ed ho interpretato proprio il ruolo del protagonista Rodolfo, rappresentato a Roma, Pescara, in tour in Italia.
Un bel successo ed è stato un personaggio a cui sono rimasto molto legato
poi mi sono toccati altri ruoli Alfredo in Traviata di Verdi, il duca di Mantova in Rigoletto sempre di Verdi e Memorino in Elisir d’ amore di Donizetti
quindi sempre personaggi romantici.

 

Tutto davvero molto interessante, complimenti !

 

Grazie.

 

Successivamente, come è proseguita la sua carriera ?

Dal 1994 sono diventato artista stabile del Teatro San Carlo dopo aver superato e vinto molti concorsi ad oggi è la mia attività principale che alterno con quella del solista e concertista e si affianca quello della guida dell’ Associazione Culturale Noi Per Napoli da me presieduta che opera nel settore della musica e della cultura partenopea… Un’eredità della famiglia della mia compagna il soprano Olga De Maio anche lei artista del Teatro San Carlo con cui oggi condivido molti successi ed attività…

 

 

Mi parli della sua formazione artistica .

La mia formazione come musicista è maturata tra gli studi universitari con una laurea in lettere con indirizzo arte musica e spettacolo e la specializzazione in secondo livello in canto e coralità conseguita presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e l’investita Federico II a pieni voti….
Mi son dedicato anche all’ insegnamento del canto e già da tempo realizziamo con la nostra Associazione eventi importanti che spaziano dai concerti , il Concerto di Capodanno al Teatro Delle Palme diventato ormai una tradizione, eventi internazionali come l’ ultimo di settembre 2016 in gemellaggio con il Giappone, abbiamo ospitato un maestro Giapponese tenore che ha cantato qui a Napoli la canzone napoletana e la insegna li in Giappone, eventi e concerti nel foyer del Teatro San Carlo, Villa Pignatelli , Museo di Capodimonte, insomma a 360 gradi.

 

Fantastico !!!

 

Cosa direbbe ad un giovane d’oggi che coltiva questo talento ?

Ad un giovane che vuole accingersi a questa carriera oggi dico che è molto difficile, richiede impegno, sacrificio, studio, molto studio e poi una grande immancabile passione soprattutto oggi un grande tempo di crisi economica in tutti i settori soprattutto nel campo dello spettacolo in cui l’ ambito lavorativo è diventato molto complicato inserirsi….
Allora, studio e dedizione… poi soprattutto talento
se non hai quello non puoi andare lontano
talento da affinare con lo studio e la preparazione
nulla si improvvisa anche l’ artista più geniale ha sempre studiato ed affinato le proprie doti innate.

 

OoOokay !

 

 

Descrivi il Teatro con 5 aggettivi

Fantastico, magico,sognante,coinvolgente e realistico.

 

Al giorno d’oggi la vita reale sembra davvero un teatro ove ognuno recita la sua parte …lei che ne pensa ? ..E quale vita preferisce ? Viver sul palcoscenico o nel mondo reale ?
Diciamo che un grande della letteratura aveva compreso la vera chiave della vita : mi riferisco a Luigi Pirandello, grande letterato ma anche scrittore di teatro il quale aveva incentrato tutta la sua riflessione proprio sul dilemma del conflitto tra persona e personaggio …cioè tra l’ essere reale con le sua interiorità, sentimenti sensibilità e la ” maschera” invece che gli altri vogliono attribuirti e della quale, una volta che l’ hai indossata non puoi farne a meno… Allora io credo che viviamo sempre questa dicotomia ed è difficile a volte essere sempre se stessi perché la società ti costringe a vivere entro certe categoria e tutto sembra muoversi intorno ad esse… Il Teatro riproduce questo meccanismo di vita e perciò è reale e credo svolga una funzione anche educatrice cioè aiuta ad assumere più coscienza di sé stessi proprio perché smaschera questa finzione…..
io perciò preferisco vivere il Teatro come dimensione di vita…

 

Ah quando e dove la potranno veder la prossima volta all’opera ?

Vi sono vari progetti in programma, a parte la consueta attività al Teatro San Carlo, la prossima, spero però anche qualcosa prima di cui magari ti darò aggiornamento, al Museo di Villa Pignatelli l’ ultima domenica di aprile un Evento di mattina che si svolgerà con Un nostro concerto più la visita guidata al museo delle carrozze!

Un Evento organizzato a cura dell’ Associazione Culturale Noi Per Napoli in collaborazione con il Museo di Villa Pignatelli…
prevista Visita guidata al Museo delle carrozze più momento musicale con il soprano Olga De Maio, il tenore Luca Lupoli che interpreteranno le più belle melodie dalle operette, romanze da salotto e canzoni classiche napoletane, più aperitivo…

 

In Bocca al lupo

 

Grazie .

 

Saluta gli amici di One Elpis, come se dovessi interpretare un personaggio a tuo piacimento…

Saluto gli amici di One Elpis con le parole di una romanza celeberrima,cavallo di battaglia dei più grandi tenori ,che ho anche io cantato e canto spesso: Nessun dorma ! Tratta dalla Turandot di Giacomo Puccini, il personaggio che la canta si chiama Calaf ,il principe che ha risolto tutti gli enigmi che la principessa Turandot gli ha posto, ed ora lui per vincere il cuore gelido della principessa le ha proposto di risolvere un enigma posto da lui: indovinare il suo nome …la principessa non lo Indovinera ‘ dopo aver messo a ferro e fuoco tutto il suo regno e con una sola parola riconoscerà questo principe: Amore! Il principe alla fine di questa Nessun dorma svettera’ in un acuto ” Vincerò ” ed ga fatto sua la principessa…questo per esprimere che nessuno deve lasciarsi addormentare dal potere ,dall’ oppressione e da chi vuole soffocare e spegnere i propri sogni,ideali e sentimenti, ma deve essere sempre sveglio ,coltivarli e non reperimerli ed essere sempre dei ” vincitori ” in grado di esultare sempre in un Vincerò contro tutte quelle forme di violenza,oppressione,privazione di libertà…

E la musica, il canto ,in generale tutte le arti devono sempre essere gli strumenti comunicativi di questo spirito di ribellione contro tutte le logiche repressive della coscienza.

 

Grazie

 

A te !

 

 

 

© Vincenzo Marrazzo

 

RIPRODUZIONE RISERVATA 

 

 

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

In arte "Ref Vincentius" . Il suo nome è presente all’Interno dell’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei . Crea particolari disegni con App digitali visibili sulla pagina Instagram @XXIuniverso . Realizza diversi cortometraggi e documentari, visibili sul canale youtube e sulla pagina facebook . Scrive articoli di cultura ed attualità per diversi giornali online . Cura il design di vari blog realizzati con Wordpress e Wix . È Amante della lingua spagnola, inglese e francese . Il suo nuovo libro si chiama #PrimaveraUniversale.

Secondo le statistiche annuali del sito… la Rivista #OneElpis è letta in gran parte mondo. Il Paese dove è più visualizzata è l’Italia con ben 13’124 visite. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti con 1'080 viste… al terzo il Regno Unito con 177 visite... poi la Spagna con 145, l'Irlanda con 131, Perù con 94, Messico con 76, Brasile con 53, Turchia con 44, Germania con 42. A seguire : Australia, Russia, Svizzera, Costa Rica, Francia, Polonia, Argentina, Grecia, Belgio, Repubblica Dominicana, Paesi Bassi, Giappone, Cina, Romania, Portogallo, Togo, Canada, Guatemala, Repubblica di Macedonia, Austria, Cile, Albania, Repubblica Ceca, Egitto, Colombia, RAS di Hong Kong, Israele, India, Ungheria, Danimarca, Lituania, Bulgaria, San Marino, Norvegia, Algeria, Uruguay, Moldavia, Paraguay, Corea del Sud, Venezuela, Slovenia, Aruba, Serbia, Ecuador, Libano, Città del Vaticano, Singapore, Svezia, Kuwait, Malta, Filippine, Marocco… #VivaOneElpis #OneElpisGo

  • 20,455 visualizzazioni totali

Tag : @OneElpis
Hashtag : #OneElpis

Segui assieme ad altri 7.036 follower

© 2016 – 2017 OneElpis.com

Society/InterCulture Website - Magazine registrato regolarmente su Wordpress.com | "Piano Persolnal" (privo di monetizzazione) con fatturazione annuale. | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Ogni collaborazione alla rivista è da intendersi gratuita. | Sono banditi testi che incitino a qualsiasi tipo di violenza, odio e razzismo. Non si ammette materiale blasfemo, provocatorio, offensivo o pornografico che leda la morale e la dignità dell’individuo. Sono rigorosamente vietati testi che non siano autentici e di proprietà propria. La rivista è in tal senso destituita da ogni responsabilità e si ritengono responsabili quegli stessi autori che presentino testi su cui non hanno nessuna proprietà. I diritti delle opere non vengono ceduti alla rivista e continuano a essere degli autori. Nessun uso dei testi qui pubblicati è consentito senza l’autorizzazione legittima e certificata del suo autore. La rivista non ha nessuna responsabilità per copie o plagi dei testi dei collaboratori da parte di terzi.

Soundtrack Y

Soundtrack V.M.