Google+

Chi vi è realmente al di là dell’impenetrabile armatura di Iron Man ?

Lascia un commento

15/03/2017 di Roberta Raffone

 

Tutti ben conosciamo il supereroe della #Marvel, #IronMan, ma cosa si nasconde dietro quell’impenetrabile armatura rossa?

Sicuramente un attore sorprendente:  Robert John Downey Jr.

Una persona che si mostra molto sicura di se stessa ed estremamente carismatica, senza alcuna paura davanti alle telecamere…

Quella di Robert è una vita ricca di problemi ! Alla tenera età di otto anni, inizia a far uso di sostanze stupefacenti con suo padre, famoso regista ebreo con origini irlandesi.

In un’intervista, Robert ha dichiarato che per il padre, indurlo a fumare marijuana, era l’unico modo di dimostrare il proprio affetto per lui. Malgrado ha indotto poi il figlio ad aver problemi con alcool e droga, anche da adulto !

All’età di 10 anni, Robert studia danza classica a Londra. A 13 anni, dopo il divorzio dei genitori, si è trasferisce in California con suo padre, dove interrompe la scuola a soli 17 anni per intraprendere la carriera di attore.

Dal 1984 al 1991 inizia una relazione con la famosa attrice Sarah Jessica Parker, sfortunatamente finita a causa dei suoi soliti problemi con la droga.

Nel 1992 sposa la musicista Deborah Falconer, da cui ha il suo primo figlio; ma dopo 12 anni di matrimonio, divorziano.

Si risposa poi nel 2005 con la produttrice Susan Levin, dalla quale ha altri due nuovi figli.

L’attore, nel 1996, viene arrestato per possesso di un’arma da fuoco con l’aggiunta di eroina e cocaina. Tuttavia, anche dopo il rilascio, continua a far uso di sostanze stupefacenti, nonostante abbia provato più di una volta a disintossicarsi in particolari centri specializzati.

Difatti, dopo una serie di altri arresti e ricadute, viene licenziato dal regista della serie tv Ally McBeal, nella quale aveva ottenuto un davvero ruolo rilevante.

Dal 2000 al 2008 è scritturato per diversi film: The singing detective, Gothika, Kiss kiss bang bang, Papà che abbaia… non morde, Zodiac, Il Solista, Sherlock Holmes.

Recentemente è entrato nel mondo Marvel interpretando Iron Man.

I suoi problemi di droga, gli stavano costando anche questo ruolo, ma alla fine il regista disse che solo lui sarebbe stato perfetto per interpretare quel ruolo.

E in effetti ci aveva visto giusto. Robert Downey Jr. è Iron man anche nella vita reale. O forse è il contrario?

Ha ricevuto moltissimi premi e riconoscimenti, come per esempio il premio Oscar come miglior attore protagonista in Charlot ed il premio Golden Globe come miglior attore protagonista in Sherlock Holmes.

Nel 2015, è riuscito ad avere una grazia formale dal governatore Brown con una cancellazione di tutti i suoi precedenti, poiché ormai riabilitato da svariati anni ha dimostrato di saper vivere in modo retto e civile, comportandosi da bravo cittadino.

Nonostante tutti i film nei quali ha preso parte, ormai il ruolo di Iron Man gli si è cucito addosso.

Difatti, dopo aver fatto anche Iron Man 2 e 3, ha preso parte di The Avengers …compare anche negli altri film dei supereroi Marvel.

Lo vediamo, poi, nuovamente in Civil War e sarà presente anche nel prossimo film su Spider Man, Spider man Homecoming, che uscirà quest’anno nelle sale cinematografiche.

 

© Roberta Raffone

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Roberta Raffone

Studentessa di lingue, diplomatasi a Jerzu con una tesina sulla mitologia Greca. Attualmente studia cinese e francese a Lingue e culture comparate presso l'Università l'Orientale di Napoli. Ama leggere, scrivere, guardare film e uscire con i miei amici. Ha una particolare passione per i fantasy, i gatti e la Marvel.

Secondo le statistiche annuali del sito… la Rivista #OneElpis è letta in gran parte mondo. Il Paese dove è più visualizzata è l’Italia con ben 13’124 visite. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti con 1'080 viste… al terzo il Regno Unito con 177 visite... poi la Spagna con 145, l'Irlanda con 131, Perù con 94, Messico con 76, Brasile con 53, Turchia con 44, Germania con 42. A seguire : Australia, Russia, Svizzera, Costa Rica, Francia, Polonia, Argentina, Grecia, Belgio, Repubblica Dominicana, Paesi Bassi, Giappone, Cina, Romania, Portogallo, Togo, Canada, Guatemala, Repubblica di Macedonia, Austria, Cile, Albania, Repubblica Ceca, Egitto, Colombia, RAS di Hong Kong, Israele, India, Ungheria, Danimarca, Lituania, Bulgaria, San Marino, Norvegia, Algeria, Uruguay, Moldavia, Paraguay, Corea del Sud, Venezuela, Slovenia, Aruba, Serbia, Ecuador, Libano, Città del Vaticano, Singapore, Svezia, Kuwait, Malta, Filippine, Marocco… #VivaOneElpis #OneElpisGo

  • 25,350 visualizzazioni totali

Tag : @OneElpis
Hashtag : #OneElpis

Segui assieme ad altri 7.067 follower

© 2016 – 2017 OneElpis.com

Society/InterCulture Website - Magazine registrato regolarmente su Wordpress.com | "Piano Persolnal" (privo di monetizzazione) con fatturazione annuale. | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Ogni collaborazione alla rivista è da intendersi gratuita. | Sono banditi testi che incitino a qualsiasi tipo di violenza, odio e razzismo. Non si ammette materiale blasfemo, provocatorio, offensivo o pornografico che leda la morale e la dignità dell’individuo. Sono rigorosamente vietati testi che non siano autentici e di proprietà propria. La rivista è in tal senso destituita da ogni responsabilità e si ritengono responsabili quegli stessi autori che presentino testi su cui non hanno nessuna proprietà. I diritti delle opere non vengono ceduti alla rivista e continuano a essere degli autori. Nessun uso dei testi qui pubblicati è consentito senza l’autorizzazione legittima e certificata del suo autore. La rivista non ha nessuna responsabilità per copie o plagi dei testi dei collaboratori da parte di terzi.