Google+

Quando la danza canta, non puoi che ascoltarla

Lascia un commento

20/02/2017 di Francesca Nardella

#Maddie #Ziegler, la bambina #prodigio che sta facendo impazzire il #mondo con la sua #danza, che scava l’anima attraverso la #voce della ben nota cantante #Sia.
Classe 2002, da Pittsburgh, Pennsylvania, Madison Nicole Ziegler è la ballerina, attrice e modella che ha dato vita alle meravigliose sinfonie danzanti dei video di Sia: Chandelier, Big Girls Cry, Elastic Heart , Cheap Thrills e The Greatest. Nota anche per la sua partecipazione al programma Dance Moms, ovvero Mamme sull’orlo di una crisi da ballo.

Comincia a muovere i primi passi nel mondo della danza ad appena 2 anni, nella Abby Lee Dance Company, poi assieme anche alla sorella minore Mackenzie. Si muove tra diversi stili e in tutti si distingue, nonostante la tenerissima età, in capacità espressive ed interpretative innate e tutte sue. Spazia dal tip-tap, al balletto, lirica, acro dance, jazz e danza aerea. 

Appare poi in varie trasmissioni televisive e eventi che iniziano a regalarle attimi di popolarità, come lo spin-off Abby’s Ultimate Dance Competition, nella serie Drop Dead Diva, nei video di artisti del calibro di Alexx Calise e Todrick Hall.

Ancora figura come modella per molte linee di abbigliamento come Glitzy Girl, Sally Miller, e Purple Pixies, fino al 2014, in cui ha inizio la sua collaborazione con Sia, col video di Chandelier, poi Elastic Heart, e così di seguito.

Nonostante l’ostilità della critica in merito alla sua giovane età rispetto agli ambienti in cui viene inserita, Maddie dimostra di volta in volta di guadagnarsi con sorprendente e favolosa capacità tecnica ed interpretativa ogni centimetro del palco.

La sua danza, forse proprio grazie alla giovanissima età che la vede protagonista di tutti i ‘’drammi’’ e le insidie dell’età adolescenziale, riesce a travolgere come un fiume in piena chiunque la guardi, attirando lo sguardo alla scoperta di universi pieni di realtà ‘’pesanti’’, grevi e sofferte, quali la violenza sulle donne, lo sfruttamento infantile o semplicemente dando voce ai ‘’mostri’’ che si agitano nella mente di chi, imprigionato tra le asettiche mura della quotidianità grigia ed opprimente, soffoca la voglia di ‘’urlare’’, gettare tutto per aria e muoversi senza un motivo in particolare, prendere fiato e rimboccarsi le maniche per ridar forma ai sogni che spesso si sbattono in un cassetto di cui troppo spesso si butta la chiave.

I punti di forza di questa straordinaria artista, definita dal Fatto Quotidiano ‘’l’alter ego della cantante Sia’’, ormai fenomeno mediatico capace di sfiorare l’inimmaginabile a suon di visualizzazioni,una danza esasperata, sofferta che però non ricade nel drammatico, ma attraverso quegli ‘’scatti’’, semplici pirouette, spirali, temps levè, riesce ad essere fin troppo autentica, così febbrile, vorticosa e convulsa, ma nel modo più autoironico ed innocente possibile.

Una danza che non ha altro obiettivo che risvegliarci, scuoterci dal torpore di tanti gesti troppo uguali che inconsapevolmente ci rendono ogni momento più uguali a come la società ci vuole, egoisticamente ci costringe ad essere, e lei, grazie all’inarginabile forza della danza, sarebbe capace di dar calci nei punti in cui fa più male, ma per il bene di chi ha dimenticato la forza e l’irruenza creatrice di ogni singolo movimento.

 

© Francesca Nardella 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Secondo le statistiche annuali del sito… la Rivista #OneElpis è letta in gran parte mondo. Il Paese dove è più visualizzata è l’Italia con ben 13’124 visite. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti con 1'080 viste… al terzo il Regno Unito con 177 visite... poi la Spagna con 145, l'Irlanda con 131, Perù con 94, Messico con 76, Brasile con 53, Turchia con 44, Germania con 42. A seguire : Australia, Russia, Svizzera, Costa Rica, Francia, Polonia, Argentina, Grecia, Belgio, Repubblica Dominicana, Paesi Bassi, Giappone, Cina, Romania, Portogallo, Togo, Canada, Guatemala, Repubblica di Macedonia, Austria, Cile, Albania, Repubblica Ceca, Egitto, Colombia, RAS di Hong Kong, Israele, India, Ungheria, Danimarca, Lituania, Bulgaria, San Marino, Norvegia, Algeria, Uruguay, Moldavia, Paraguay, Corea del Sud, Venezuela, Slovenia, Aruba, Serbia, Ecuador, Libano, Città del Vaticano, Singapore, Svezia, Kuwait, Malta, Filippine, Marocco… #VivaOneElpis #OneElpisGo

  • 20,455 visualizzazioni totali

Tag : @OneElpis
Hashtag : #OneElpis

Segui assieme ad altri 7.036 follower

© 2016 – 2017 OneElpis.com

Society/InterCulture Website - Magazine registrato regolarmente su Wordpress.com | "Piano Persolnal" (privo di monetizzazione) con fatturazione annuale. | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Ogni collaborazione alla rivista è da intendersi gratuita. | Sono banditi testi che incitino a qualsiasi tipo di violenza, odio e razzismo. Non si ammette materiale blasfemo, provocatorio, offensivo o pornografico che leda la morale e la dignità dell’individuo. Sono rigorosamente vietati testi che non siano autentici e di proprietà propria. La rivista è in tal senso destituita da ogni responsabilità e si ritengono responsabili quegli stessi autori che presentino testi su cui non hanno nessuna proprietà. I diritti delle opere non vengono ceduti alla rivista e continuano a essere degli autori. Nessun uso dei testi qui pubblicati è consentito senza l’autorizzazione legittima e certificata del suo autore. La rivista non ha nessuna responsabilità per copie o plagi dei testi dei collaboratori da parte di terzi.

Soundtrack Y