Google+

Intervista al cantante partenopeo hip hop “LUCA BLINDO”

Lascia un commento

11/02/2017 di Vincenzo Marrazzo

Luca Scotto di Carlo, in arte “Luca Blindo” nasce nel cuore di Napoli. Trascorrere la sua adolescenza ad Afragola, nel Rione Salicelle. Sin da piccolo mostra grande interesse per la musica. La passione inizia con il  pianoforte, ma la sua vita artistica cambia inizia a sentir il bisogno di urlar al mondo le problematiche del suo territorio, le quali non sopporta più ! Sceglie così un particolare stile di canto,  quello del Rap: con una basi forti, parole pungenti, vissute, tanto da lasciar a tutti un’impronta nella mente.


Vuoi parlami della tua prima pubblicazione ?
Si. Avevo realizzato varie “demo musicali” tra il 2009 ed il 2010.
All’inizio le sensazioni furono un misto tra preoccupazione ed ansia, temevo la reazione del pubblico. Alla fine ebbi successo con la canzone “O’ QUARTIERE” pubblicata nel Luglio del 2011. Ottenne un boom di visualizzazioni, circa 15 mila ! ! !

Ricordo che in quel periodo i ragazzi l’ascoltavano sia sui cellulari che nelle auto ! Per me fu bellissimo !

Quando girai il video avevo 17 anni .

 

Quali altri testi ti hanno regalato belle soddisfazioni ?

Sicuramente varie, fra cui “O SUONNO MIO, CHELLO CA VECO, LA TERRA DEI FUOCHI”  dall’album del 2013;

É TUTTO A POSTO,  Á MUSICA” dall’album “IN BLACK” uscito nel 2015;

poi vari singoli : “CANTA NAPOLI” con LUCIA CASSINI,

IL CAMBIAMENTO” con INOKI NESS (uno dei pionieri dell’ hip hop italiano)

e “SCETATE PULLECENELLA”  con la quale ricevuto al Maschio Angioino il premio AMBASCIATORE DEL SORRISO 2016

Gli ultimi citati sono stati lanciati nel 2016, inoltre saranno inseriti nel mio nuovo album del 2017, prossimo all’uscita.

 

 

Girare un video musicale deve esser una fantastica esperienza, vero ?

Sicuramente è un modo diverso di rapportarti al pubblico, dietro ad ogni video c’e un sacrificio ed un lavoro di squadra incredibile. Esempio, per il video di “SCETATE PULLECENELLA” abbiamo coinvolto un intero quartiere STELLA che si trova nella SANITÁ a Napoli. Rapportarti con supporter di qualsiasi età ed incontrarli anche mentre si gira un video, da una carica incredibile.

 

Chi è il regista ?

Il videomaker dei miei ultimi lavori è Salvatore Maiorano.  Assieme strutturiamo un po’ la regia di ogni lavoro. Siamo molto affiatati. Abbiamo creato anche una nostra etichetta che si chiama “SL MOVIE SOUND” .

 

 

 

Come è stata la tua prima esperienza live ?

13872794_1260894500610913_1050136825896861999_n
Ho fatto vari live e gare di frestyle tra il 2007 e il 2009, ma il primo vero live con pezzi scritti è stato nel 2010 nel mio rione ad Afragola. Ci fu la possibilità di esibirsi e la prendemmo al volo ! Fu fantastico. Ero nervosissimo, perché non sapevo come reagiva il pubblico ma poi andò alla grande …e da li iniziarono una serie di live che mi portarono a girare per tutta la Campania.

 

 

La musica è un momento di amicizia per te ?

Si la musica è unione ed oltre alla scena hip hop ho collaborato con artisti di vari generi.

 

 

Che effetto ti fa, cantare negli studi televisivi  ?

Rispetto ad un concerto dove ti rapporti con un pubblico è diverso. perché devi stare attento a tanti dettagli, guardare sempre la telecamera giusta e non sbagliare il brano, Hahah …però è sempre una bella emozione.

 

Da piccolo chi erano i tuoi cantanti preferiti, che ti hanno poi avvicinato al genere hip hop ?

Non ho mai avuto un artista preferito, ma ne ascoltavo diversi, fra cui LA FAMIGLIA, 99 POSSE, FABRI FIBRA, lo stesso INOKI NESS e tanti altri. . .

 

 

In quale luogo hai iniziato a fare esperienza di canto ?
A scuola, nei vari laboratori. Mi sono avvicinato alla musica suonando il pianoforte ad 11 anni  …poi lì ho iniziato a comporre ed a cantar i primi testi.

 

L’emozione più bella in questi anni, quale è stata ?
Ce ne sono state molte. Ho vinto i vari premi e  vari live svolti in diversi luoghi, fra cui al PALAZZO CHIGI e al CAMPIDOGLIO

Attualmente è in corso un tour per l’italia

 

 

 

 

Quale è il tuo prossimo progetto ?

A breve uscirà il primo singolo “AMORE SPEZZATO” che parla della storia di una bimba, figlia di un amico fraterno, morta troppo presto, tre anni fa, per la leucemia infantile.

Il brano non è stato scritto solo per lei, ma anche per dare conforto a chi ha vissuto la stessa triste esperienza !

Tutto il ricavato della vendita sarà interamente Donato all’associazione “SKO Arianna Amore Onlus” e alla fondazione “Tettamanti” di Milano per la lotta contro la leucemia infantile.

La canzone è estratta dal mio album in preparazione, che solo prossimamente ne comunicherò il titolo .

 

Bravissimo

Grazie mille

 

Un saluto a tutti i cari lettori.

E’ stato un piacere …alla prossima !

Big up One Elpis ! ! !

 

 

Grazie mille

è stato un onore

Mio, grazie a te

 

 

© Vincenzo Marrazzo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

«

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

In arte "Ref Vincentius" . Il suo nome è presente all’Interno dell’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei . Crea particolari disegni con App digitali visibili sulla pagina Instagram @XXIuniverso . Realizza diversi cortometraggi e documentari, visibili sul canale youtube e sulla pagina facebook . Scrive articoli di cultura ed attualità per diversi giornali online . Cura il design di vari blog realizzati con Wordpress e Wix . È Amante della lingua spagnola, inglese e francese . Il suo nuovo libro si chiama #PrimaveraUniversale.

Secondo le statistiche annuali del sito… la Rivista #OneElpis è letta in gran parte mondo. Il Paese dove è più visualizzata è l’Italia con ben 13’124 visite. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti con 1'080 viste… al terzo il Regno Unito con 177 visite... poi la Spagna con 145, l'Irlanda con 131, Perù con 94, Messico con 76, Brasile con 53, Turchia con 44, Germania con 42. A seguire : Australia, Russia, Svizzera, Costa Rica, Francia, Polonia, Argentina, Grecia, Belgio, Repubblica Dominicana, Paesi Bassi, Giappone, Cina, Romania, Portogallo, Togo, Canada, Guatemala, Repubblica di Macedonia, Austria, Cile, Albania, Repubblica Ceca, Egitto, Colombia, RAS di Hong Kong, Israele, India, Ungheria, Danimarca, Lituania, Bulgaria, San Marino, Norvegia, Algeria, Uruguay, Moldavia, Paraguay, Corea del Sud, Venezuela, Slovenia, Aruba, Serbia, Ecuador, Libano, Città del Vaticano, Singapore, Svezia, Kuwait, Malta, Filippine, Marocco… #VivaOneElpis #OneElpisGo

  • 20,420 visualizzazioni totali

Tag : @OneElpis
Hashtag : #OneElpis

Segui assieme ad altri 7.036 follower

© 2016 – 2017 OneElpis.com

Society/InterCulture Website - Magazine registrato regolarmente su Wordpress.com | "Piano Persolnal" (privo di monetizzazione) con fatturazione annuale. | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Ogni collaborazione alla rivista è da intendersi gratuita. | Sono banditi testi che incitino a qualsiasi tipo di violenza, odio e razzismo. Non si ammette materiale blasfemo, provocatorio, offensivo o pornografico che leda la morale e la dignità dell’individuo. Sono rigorosamente vietati testi che non siano autentici e di proprietà propria. La rivista è in tal senso destituita da ogni responsabilità e si ritengono responsabili quegli stessi autori che presentino testi su cui non hanno nessuna proprietà. I diritti delle opere non vengono ceduti alla rivista e continuano a essere degli autori. Nessun uso dei testi qui pubblicati è consentito senza l’autorizzazione legittima e certificata del suo autore. La rivista non ha nessuna responsabilità per copie o plagi dei testi dei collaboratori da parte di terzi.

Soundtrack Y

Soundtrack V.M.