Google+

Il Giardino dei Sogni

Lascia un commento

30/12/2016 di Redazione @OneElpis

 Stefano Spinuzza 

|  La poesia è una simbiosi accorata di sentimenti che riescono a sgorgare in modo dirompente, un sorriso lasciato al dilemma del tempo ed una domanda a cui si cerca disperatamente di dare una risposta.

corso-di-scrittura-creativa2

In un mondo dove insorge la più bieca indifferenza, in un mondo dove solo il proprio interesse personale si può considerare legge assoluta vi sono dei bagliori di speranza sottesi a queste poesie intrise dall’ inchiostro dell’ amore. Ormai l’ abbandono è una consuetudine morale così radicata nel sentire di molti uomini che non si rendono nemmeno conto di porre delle barriere di distanza verso l’ altro uomo, una sorta di filo spinato che protegge la propria individualità dall’ altrui sentire e di percepire il mondo. Fortunatamente credo tenacemente che l’ ingegno intellettuale, la passione sempre estrinsecata e mai labile delle proprie passioni possa essere la valvola da azionare, il principio da cui far ripartire una società paralizzata, scordata come le corde di un violino. Quando manca la spontaneità, la candida luce di un sorriso, il chiedersi genuinamente il perché dell’ esistenza, il motivo di essere presenti e di agire… è come se mancasse la stessa struttura che regge il cielo, come un palcoscenico che si sgretola di fronte ad una finzione infungibile. Quindi mai sgretolare la natura delle proprie emozioni, sbilanciare il peso della propria razionalità in modo avverso alla sensibilità ma far fluire il proprio essere come un grande affluente alla voragine del mare senza aver paura di essere riempito, ma con la speranza di esser colmato da un grande bagno, da un meraviglioso afflato d’ amore.

Nelle poesie si respira l’ eco di un amore profondo ed il suo essere struggente sembra impossessarsi del significato nudo della realtà, l’ amore sembra configurarsi come l’ ossigeno dal quale la vita sembra attingere profondamente il suo significato.

© Stefano Spinuzza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Secondo le statistiche annuali del sito… la Rivista #OneElpis è letta in gran parte mondo. Il Paese dove è più visualizzata è l’Italia con ben 13’124 visite. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti con 1'080 viste… al terzo il Regno Unito con 177 visite... poi la Spagna con 145, l'Irlanda con 131, Perù con 94, Messico con 76, Brasile con 53, Turchia con 44, Germania con 42. A seguire : Australia, Russia, Svizzera, Costa Rica, Francia, Polonia, Argentina, Grecia, Belgio, Repubblica Dominicana, Paesi Bassi, Giappone, Cina, Romania, Portogallo, Togo, Canada, Guatemala, Repubblica di Macedonia, Austria, Cile, Albania, Repubblica Ceca, Egitto, Colombia, RAS di Hong Kong, Israele, India, Ungheria, Danimarca, Lituania, Bulgaria, San Marino, Norvegia, Algeria, Uruguay, Moldavia, Paraguay, Corea del Sud, Venezuela, Slovenia, Aruba, Serbia, Ecuador, Libano, Città del Vaticano, Singapore, Svezia, Kuwait, Malta, Filippine, Marocco… #VivaOneElpis #OneElpisGo

  • 20,420 visualizzazioni totali

Tag : @OneElpis
Hashtag : #OneElpis

Segui assieme ad altri 7.036 follower

© 2016 – 2017 OneElpis.com

Society/InterCulture Website - Magazine registrato regolarmente su Wordpress.com | "Piano Persolnal" (privo di monetizzazione) con fatturazione annuale. | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Ogni collaborazione alla rivista è da intendersi gratuita. | Sono banditi testi che incitino a qualsiasi tipo di violenza, odio e razzismo. Non si ammette materiale blasfemo, provocatorio, offensivo o pornografico che leda la morale e la dignità dell’individuo. Sono rigorosamente vietati testi che non siano autentici e di proprietà propria. La rivista è in tal senso destituita da ogni responsabilità e si ritengono responsabili quegli stessi autori che presentino testi su cui non hanno nessuna proprietà. I diritti delle opere non vengono ceduti alla rivista e continuano a essere degli autori. Nessun uso dei testi qui pubblicati è consentito senza l’autorizzazione legittima e certificata del suo autore. La rivista non ha nessuna responsabilità per copie o plagi dei testi dei collaboratori da parte di terzi.

Soundtrack Y