Google+

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei

4

18/12/2016 di Redazione @OneElpis

Una frase molto nota dice: dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei.

Dal modo di mangiare di una persona possiamo definirne tanti aspetti del suo carattere, dunque, riusciremmo anche ad immaginare il suo comportamento in amore oppure in una relazione amichevole.

quell-ingrediente-segreto-che-fa-mangiare-senza-ingrassare

Inoltre, esistono i cosiddetti cibi afrodisiaci (stimolanti sessuali) di cui credo tutti voi lettori abbiate sentito più e più volte parlare, quanti di voi in realtà sanno cosa sono ?

Il termine afrodisiaco deriva dal nome Afrodite, dea dell’amore e della bellezza. Nella mitologia greca, era una presenza che incuteva reverenza, provocando innamoramento sia nei mortali che nelle divinità.

E’ da sempre abitudine dell’uomo, cercare un qualcosa che accenda il desiderio, la passione e soprattutto che aumenti il carico sessuale della coppia.

Una ricetta può essere afrodisiaca perchè: stimola i sensi dell’olfatto, della vista, del gusto. Forma, colore, aroma, sapore e consistenza di un piatto sono importanti a renderlo più o meno sensuale.
C’è da considerare però che non esistono veri e propri cibi “viagra”, sono stati identificati in natura, alimenti che possono andar bene solo ed esclusivamente come stimolanti.

Vi starete chiedendo di quali cibi stiamo parlando, non potendo elencarli tutti, vi dirò quelli principali che possiamo facilmente reperire in tutte le case o supermercati:

  • Il sedano, è considerato uno dei maggiori alimenti afrodisiaci, esercita una forte azione sulle ghiandole surrenali e contiene ormoni steroidei simili ai feromoni che nell’uomo e negli animali, fungono da richiamo per la riproduzione.

  • Il cioccolato, uno dei classici cibi afrodisiaci, contiene un’alta quantità di feniletilamina, una sostanza dalle proprietà simili all’anfetamina che si sviluppa nel corpo quando si è innamorati, oltre che contenere un’altra sostanza che agisce sull’umore.

  • Il pepe nero, il suo utilizzo favorisce il rilascio di endorfine, sostanze prodotte dal cervello che rilasciano un vero e proprio senso di benessere.

  • Aglio e cipolla, usati nella maggior parte dei piatti tradizionali, sono conosciuti come i principali prodotti afrodisiaci al mondo, semplici da trovare e da preparare. Secondo il ricettario popolare, tempi addietro, venivano fatti bollire tre spicchi d’aglio, un gambo di sedano ed un rametto di santoreggia, tre piante fortemente eccitanti di cui sono state bandite le coltivazioni per molti anni nei conventi .  Per non provocare però l’effetto contrario, “alito cattivo”, è consigliabile sempre mangiare aglio e cipolla con abbondante basilico, prezzemolo, rosmarino, salvia ecc…

  • I frutti di mare, sono molto famosi come cibi afrodisiaci, sia per la loro forma che per l’alto contenuto di zinco, essenziale per mantenere in buona salute l’apparato riproduttivo.

  • Uova, da sempre sono il simbolo della fertilità

  • Lo zenzero, il re delle spezie afrodisiache, consigliato anche in alcune medicine per combattere l’impotenza. Agisce come vasodilatatore e può dunque migliorare l’efficienza sessuale .

E’ una storia d’amore la cucina. Bisogna innamorarsi dei prodotti e poi delle persone che li cucinano.
(Alain Ducasse)ù

© Davide Ascione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 thoughts on “Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei

  1. Clara Spada ha detto:

    il cibo è prezioso soprattutto per chi ha conosciuto la fame della guerra. Oggi si può scegliere e sprecarlo. Attenzione…

    • Davide ha detto:

      Sono consapevole che buttare il cibo sia la cosa più sbagliata , infatti Non si parla di spreco, ma di divertirsi mangiando… mangiare può essere anche un esperienza ‘divertente’, ed intrigante .

  2. Giulia ha detto:

    Io mangio tanta carne e pasta, latticini, pizze…
    poca frutta, verdura, pesce !

    😀 quindi chi sarei ?

    ah l’articolo mi piace, sei tenace e simpatico …ho letto anche gli altri 2 🔝

    • Davide ha detto:

      Cara Giulia ,
      per giudicare una persona bisogna conoscerla e allo stesso modo per capire chi è ,vedendola mangiare , bisogna osservarla da vicino , non basta sapere cosa mangia.
      In ogni caso sei senza dubbio una persona che ama ,come me , più le cose buone che le cose salutari . Hahah
      Saluti

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Secondo le statistiche annuali del sito… la Rivista #OneElpis è letta in gran parte mondo. Il Paese dove è più visualizzata è l’Italia con ben 13’124 visite. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti con 1'080 viste… al terzo il Regno Unito con 177 visite... poi la Spagna con 145, l'Irlanda con 131, Perù con 94, Messico con 76, Brasile con 53, Turchia con 44, Germania con 42. A seguire : Australia, Russia, Svizzera, Costa Rica, Francia, Polonia, Argentina, Grecia, Belgio, Repubblica Dominicana, Paesi Bassi, Giappone, Cina, Romania, Portogallo, Togo, Canada, Guatemala, Repubblica di Macedonia, Austria, Cile, Albania, Repubblica Ceca, Egitto, Colombia, RAS di Hong Kong, Israele, India, Ungheria, Danimarca, Lituania, Bulgaria, San Marino, Norvegia, Algeria, Uruguay, Moldavia, Paraguay, Corea del Sud, Venezuela, Slovenia, Aruba, Serbia, Ecuador, Libano, Città del Vaticano, Singapore, Svezia, Kuwait, Malta, Filippine, Marocco… #VivaOneElpis #OneElpisGo

  • 20,552 visualizzazioni totali

Tag : @OneElpis
Hashtag : #OneElpis

Segui assieme ad altri 7.038 follower

© 2016 – 2017 OneElpis.com

Society/InterCulture Website - Magazine registrato regolarmente su Wordpress.com | "Piano Persolnal" (privo di monetizzazione) con fatturazione annuale. | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | Ogni collaborazione alla rivista è da intendersi gratuita. | Sono banditi testi che incitino a qualsiasi tipo di violenza, odio e razzismo. Non si ammette materiale blasfemo, provocatorio, offensivo o pornografico che leda la morale e la dignità dell’individuo. Sono rigorosamente vietati testi che non siano autentici e di proprietà propria. La rivista è in tal senso destituita da ogni responsabilità e si ritengono responsabili quegli stessi autori che presentino testi su cui non hanno nessuna proprietà. I diritti delle opere non vengono ceduti alla rivista e continuano a essere degli autori. Nessun uso dei testi qui pubblicati è consentito senza l’autorizzazione legittima e certificata del suo autore. La rivista non ha nessuna responsabilità per copie o plagi dei testi dei collaboratori da parte di terzi.

Soundtrack Y